Pianeta Top Flop 11 | Serie A

Fantacalcio - Algoritmo Biortimo per ricavare i migliori giocatori durante la stagione - Statistiche innovative per il fantacalcio - Calcio Mercato 2017/2018

PIANETA TOP FLOP 11 : SCOPRI I MIGLIORI E PEGGIORI DELLA SETTIMANA
RUBRICA PIANETA TOP FLOP 11
PIANETA TOP FLOP 11
TOP FLOP FANTACALCIO DODICESIMA GIORNATA

E TU QUANTI NE AVEVI SCHIERATI IN QUESTA GIORNATA?

Scritto da   17:47

Top&Flop 12.a giornata: sorpresa Crotone, nuovamente male i gigliati

TOP 11

Anche nella scorsa giornata il 3-4-3 si è confermato come modulo più performante. Tra i pali spazio a Nicolas, l’estremo difensore gialloblù si è distinto in questa giornata per aver neutralizzato un penalty durante la sfida della Sardegna Arena. In difesa spazio a Manolas, Ceppitelli e Romagnoli, tutti a segno durante un’azione di calcio d’angolo.

In mezzo al campo non poteva mancare lo straordinario Gerson, bene anche Iago Falqué, Cuadrado e Perotti. In avanti oltre alla riconferma di uno strepitoso e inaspettato Trotta abbiamo gli autori di due doppiette, Simone Verdi e Ante Budimir, andati a segno nella stessa gara.

PUNTEGGIO TOTALE= 125,5

Con il bonus differenziato il punteggio complessivo schizza a 130.

FLOP 11

Per la Flop 11 questa settimana abbiamo scelto il bilanciato 4-4-2 come modulo su cui fare riferimento. In porta troviamo Sportiello, il quale ha preso ben quattro gol dalla Roma di Di Francesco. In difesa oltre alle pessime prestazioni di Souprayen e Rossettini troviamo anche i deludenti Acerbi e Masina.

A centrocampo il “flop player” è senza dubbio Cigarini, l’ex Atalanta si è fatto neutralizzare un calcio di rigore durante la sfida con l’Hellas Verona. Il resto del reparto è composto dall’espulso Freuler e i pessimi Badelj e Missiroli. In avanti possiamo subito notare la clamorosa presenza di Dybala; la Joya, nonostante la gara abbordabile, ha sprecato troppo, questo gli è valso l’insufficienza piena. L’altro attaccante di questa particolare formazione è il bergamasco Petagna, spettatore non pagante nella sfida contro la Spal.

PUNTEGGIO TOTALE= 42,5

09/11/2017

TOP FLOP FANTACALCIO UNDICESIMA GIORNATA

E TU QUANTI NE AVEVI SCHIERATI IN QUESTA GIORNATA?

Scritto da   13:55

Top&Flop 11.a giornata: top undici biancoceleste, disfatta della Fiorentina

TOP 11

Anche nell’ultima giornata di campionato il 3-4-3 si è imposto su tutti gli altri moduli: tra i pali abbiamo l’argentino Bizzarri, capace di neutralizzare un calcio di rigore nella sfida contro l’Atalanta, ben due giocatori della Lazio compongono il pacchetto difensivo, ovvero Marusic e Bastos, entrambi andati a segno in quel di Benevento, l’altro interprete di reparto è il sannita Lazaar, grazie al suo gol illusorio contro la Lazio.

In mezzo al campo non poteva mancare Torreira, il quale ha siglato i primi due gol in Serie A nella stessa gara; ottima prestazione anche per Parolo, capace di fare da diga e successivamente reinventarsi bomber grazie ai propri inserimenti, bene anche Obi, entrato a partita in corso ha cambiato le sorti del match granata. Ultimo posto riservato al nerazzurro Perisic, match winner della formazione di Spalletti.

In avanti abbiamo un ritrovato Higuain annichilisce il Milan con una superba doppietta , un inarrestabile Immobile, che si sbarazza sostanzialmente da solo della pratica Benevento con un gol e due assist, infine abbiamo la sorpresa Trotta, che illumina la scena all’Ezio Scida con una rete e un assist.

 

PUNTEGGIO MASSIMO: 126

Con il bonus differenziato il punteggio massimo di questa formazione schizza a 129,5. 

FLOP 11

Per quanto riguarda la formazione flop optiamo per un 5-4-1 ricco di delusioni. In porta troviamo il povero Brignoli, il quale esce dallo stadio Vigorito con cinque reti sul groppone, in difesa Di Chiara e Venuti si dividono le colpe della disfatta subita contro la Lazio, male anche Biraghi e Astori nel clamoroso tonfo in quel di Crotone; chiude il reparto Capuano, incapace di arginare le sortite offensive del Torino.

A centrocampo non poteva mancare Bryan Cristante, il centrocampista nerazzurro, oltre alla pessima prestazione effettuata, ha la colpa di aver sbagliato il rigore del possibile pareggio orobico. Non fa di meglio Biglia, incapace di impostare la manovra rossonera; Acquah e Rigoni invece hanno faticato ad arginare il possesso palla avversario. In avanti troviamo il solo Ragusa, assente ingiustificato nella sfida contro il Napoli.

 

PUNTEGGIO MINIMO: 42

01/11/2017

TOP FLOP DECIMA GIORNATA FANTACALCIO

E tu quanti ne avevi schierato in questa giornata?

Scritto da   22:16

Top&Flop 10.a giornata: Toro in piena crisi, top undici da Dea!

Vince il 3-4-3 come modulo maggiormente portatore di bonus in questo mercoledì fantaclacistico: tra i pali spicca l’atalantino Gollini che ha sostituito più che degnamente Berisha contro il Verona con alcune prodezze, non è più una sorpresa Milan Skriniar che ci mette il piedone da ex contro la Samp e anticipa l’incerto Puggioni,  si riprende la leadership Izzo che si dimentica il suo passato partenopeo e fa soffrire i ragazzi di Sarri fino alla fine e Toloi, infine, che ci prova da bomber reinventato e tiene la difesa saldamente.

C’è tanta Dea tra i migliori e non poteva mancare Remo Freuler, ottimo in regia e negli inserimenti da dietro da cui nasce il vantaggio orobico, bene Faragò che sfrutta la fiducia di Lopez e una mischia furibonda nelle fase iniziali. Benassi…mo per dirla con ironia, l’ex Toro non festeggia ma i suoi fantallenatori inziano a capire di che pasta è fatto, stavolta Perotti non sbaglia dal dischetto con freddezza e precisione.

In avanti un subilme Mertens che stoppa divinamente e segna il vantaggio (prima la perla su punizione), Icardi è un killer dentro l’area e la Samp lo sa avendolo fatto crescere e Suso incastona l’ennesima perla balistica da quando è al Milan. Nelle leghe a bonus differenziato sarebbe bastato aggiungere Barak, match winner del Mapie Stadium per un punteggio ragguardevole.
 

PUNTEGGIO MASSIMO: 114/121

 

 

FLOP 11

 

Scegliamo il 4-4-2 com peggiore formazione della settimana: tra i pali Gomis che prende 4 gol allo Stadium e non sempre è impeccabile, nel Chievo Cesar ‘ firma ‘ il 2-0 con un goffo autogol e spiega perché ormai non sia più titolare, lo segue il compagno Tomovic che non azzecca una diagonale nemmeno a pagarlo, Zukanovic prova a non far segnare Mertens ma la sua scivolata è mortifera per il match che va sull’1-3 e Barreca che sfiora Chiesa sulla riga di porta e si becca un rosso diretto.

Male Ramirez, impalpabile con l’Inter, Ricon e Baselli ci capiscono poco al Franchi e non riescono a contenere l’impeto viola e Bessa non ha ancora mostrato il suo vero valore, almeno di quello che scrivevano in molte guide estive. In attacco il fantasma Sadiq che Sinisa non vuole vedere più una volta recuperato il Gallo e Kean che si fa annullare un gol in netto offside e non fa rimpiangere Pazzini.
 

PUNTEGGIO MINIMO: 42

26/10/2017

TOP FLOP SERIE A OTTAVA GIORNATA

Usa le utility sul sito per sapere quanti giocatori avevi in rosa questa giornata

Scritto da   13:33

Top&Flop 8.a giornata: giornata da bomber, Juve padrona tra i flop

Formazione ideale Top 11 che prevede il 3-4-3, modulo tra i più utilizzati in modalità standard senza trequartista:  tra i pali il laziale Stakosha che ha disinnescato al 97’ un penalty pesantissimo che sarebbe valso il pari Juve ad opera di Dybala, tre insospettabili nella linea arretrata con Martella che fa impazzire i centrali del Toro e con un perfetto inserimento fa sognare i 3 punti, poi sempre in quel di Crotone il granata De Silvestri si fa perdonare i tanti errori nel match e stacca quasi da fermo per il 2-2 finale. Nel posticipo spicca il tiro al volo di Romulo che fa respirare il Verona e Pecchia..e i fantallenatori che speravano in un bonus!

In mediana si parla genovese con il redivivo Rigoni che ci mette la testa per caso sullo stacco di Rosi e mette il Grifone sul doppio vantaggio a Cagliari, il doriano Linetty entra e chiude i conti con un inserimento con diagonale imparabile sul secondo palo, bravo Rohden che con un tracciante preciso sorprende Sirigu  con l’aiuto del palo e Iago Falque che di piattone la piazza dalla distanza alle spalle di Cordaz.
 

In attacco i due eroi di giornata: il fenomenale Icardi che trova sempre lo spazio giusto tra le maglie di una incerta difesa rossonera nel derby e trasforma con freddezza un rigore al 90’, poi Ciro Immobile che quando vede Juve si trasforma con due inserimenti centrali, un gol e un penalty realizzato senza affanni. Infine l’ex di turno Thereau che punisce l’Udinese con due gol da rapinatore e tanta classe mostrata in partita.
 

PUNTEGGIO MASSIMO TOTALIZZABILE : 124,5
 

 

FLOP 11

In porta l’atalantino Berisha che naufraga a Genova sotto i colpi di Zapata e soci, nel derby emiliano tra  Bologna e Spal Salamon prova a spazzare un cross teso di Donsah ma la butta dentro, esordio da incubo per l’olandese Van der Wiel che soffre le incursioni di Galabinov e Taarabt, Antei interviene in maniera sconsiderata con un fallo da rosso diretto e condanna ancora il Benevento, passa tutto in pochi secondi per Ricardo Rodriguez che prima si immola alla grande su un tiro a botta sicura di Eder e sul successivo corner cintura vistosamente e ingenuamente D’Ambrosio regalando il derby ai cugini. Betancur gioca una gara timida contro MIlinkovic e paga con una grave insufficienza, Valoti schierato in attacco delude e De Rossi va in confusione tra i palleggiatori azzurri di Sarri…
 

Juve padrona tra i flop d’attacco: il già citato Dybala alla seconda trasformazione fallita dal dischetto rovina una prova fin lì sufficiente e oltre, Higuain sbaglia l’nicredbile davanti a Stakosha che pure gli aveva  offerto un  gol su un piatto di platino. Male Iemmello che non punge mai a Verona confermando i limiti di un organico incapace di essere credibile per la Serie A (unica squadra a 0 pt in Europa). Nella variante 5-3-2 bastava aggiungere il biancoceleste Patric per Iemmello, autore di una scivolata killer a piedi uniti su Bernardeschi in area di rigore a tempo pressochè scaduto che poteva costare ai suoi una vittoria difesa con le unghie e con i denti.

PUNTEGGIO MINIMO TOTALIZZABILE : 44 PT

18/10/2017

TOP FLOP SERIE A SETTIMA GIORNATA

Usa le utility sul sito per sapere quanti giocatori avevi in rosa questa giornata

Scritto da   14:53

Top&Flop 7.a giornata: vecchie conoscenze al top, tanto rossoblù tra i flop

Modulo 3-4-3 per il punteggio massimo standard settimanale: in porta troviamo l’ottimo Mirante che disinnesca tutte le conclusioni del Grifone, linea difensiva composta da Caldara che sfrutta l’errore di Buffon e la riapre da due passi, anche Koulibaly ha poca opposizione e può controllare due volte prima andare a segno contro il Cagliari, infine il redivivo Florenzi che si apposta in area sul missile di Nainggolan respinto da Donnarumma e chiude i conti al San Siro.
 

Nella giornata dei trequartisti spiccano le doppiette di Brozovic che mette subito la gara di Benevento sui giusti binari per l’Inter con un colpo di testa perfetto su cross di Candreva e poi con una punizione dal limite che non lascia scampo a Belec. Poi Castro che ribalta la Fiorentina e dà ragione a Maran che lo sposta più avanti come ai tempi del Catania. Parolo segna sempre quando la Lazio ne fa 6, stavolto però si ferma a 2 rispetto ai 4 di Pescara della passata stagione.
 

In avanti due esperti e navigati bomber: Maxi Lopez, rigore più lob delicatissimo nella goleada contro la Samp, Palacio che scatta e chiude il destro nella sua ex Genova e il solito Mertens che segna su rigore e regala un assist pregevole a capitan Hamsik.
 

Giocando con i bonus differenziati, si passa al 3-5-2 con De Paul aggiunto in mediana al posto di Palacio: per l’esterno di Del Neri un ruolo probabile di primo rigorista di questa stagione.
 

PUNTEGGI MASSIMI TOTALIZZABILI: 129,5/ 143

 

 

Tra i flop scegliamo come modulo di riferimento il 4-4-2 con Consigli che viene bucato 6 volte e va in negativo, male Rossettini che naufraga in casa con il Genoa e non riesce a tenere Verdi e soci, erroracci pure per Biraghi mal piazzato nei due gol del Chievo, Capuano e Strinic lasciano troppi spazi sulle corsie di pertinenza e sia Napoli che Udinese avranno vita facile ad ogni incursione.

 

Male Calhanoglu che si dimentica di essere ammonito prima del fallo a metà campo e si perde il derby, inutile anche il fallo di Barreto in una zona del campo tranquilla che costa il doppio giallo e una gara in salita per i doriani. Si chiude con Cigarini, nullo in fase di interdizione al San Paolo, e Joao Pedro che non riesce mai a essere pericoloso davanti a Reina. In avanti delude l’ex di turno Pavoletti, ancora a secco in campionato, e Pellegri che viene rimpiazzato per eccessivo nervosismo appena dopo un tempo da Juric.
 

PUNTEGGIO MINIMO: 40

04/10/2017

TOP FLOP FANTACALCIO SESTA GIORNATA

Tra le piccole malus in grande quantità, come sempre...

Scritto da   15:05

Top&Flop 6.a giornata: Toro e Milan giù, Ciro Show e quanti bonus dai trequartisti!

E’ un modulo ormai sdoganato quello che vi avrebbe fatto ottenere il maggior punteggio usando i Voti Standard, il 4-2-3-1: tra i pali l’ottimo Stakoska che a Verona compie un intervento prodigioso togliendo la ragnatela su un tiro ravvicinato, linea difensiva dove sono i terzini a farla da padroni assoluti: iniziamo da Ghoulam che parte  in solitaria per l’affondo finale sulla Spal, tira con il piede sbagliato ma la sfera finisce dritta in rete, per lui pure un assist stratosferico per Callejon. Poi Alex Sandro che prova e riprova, riesce trovare la zuccata su angolo di Pjanic dopo una gara di enorme spessore.

Infine i due che non ti aspetti: il fedele Danilo D’Ambrosio che rompe l’equilibrio al minuto 87, con un colpo di testa incrociato su angolo di Joao Mario regalando all’Inter 3 punti insperati dopo una gara assai sofferta. Chiude il laziale Marusic he sfrutta l’assenza di Basta per mettersi in mostra con un inserimento perfetto su assist del solito Ciro Immobile.

Davanti alla difesa giganteggia Pjanic che prima sdradica un pallone sulla trequarti e lo cede a Dybala per l’1-0, poi si mette in proprio con una staffilata secca e precisa.

Mandragora è la variabile che non ti aspetti, promessa under 21 di proprietà bianconera, contro il Benevento si prende la scena con una conclusione dalla distanza, un pezzo di bravura che potrebbe risolvere le difficoltà offensive calabresi.
 

In attacco non fanno più notizia le doppiette di Dybala e Immobile show che stendono il Toro e il Verona con una semplicità disarmante, El Shaarawy si conferma carnefice dell’Udinese anche stavolta con due guizzi da rapace e Callejon è un’intelligenza superiore, riesce a segnare perfino di testa.

Con i bonus differenziati basta aggiungere Sportiello e Ricky Alvarez per passare facilmente da una base di 123 pt a una di 133,5, solo per veri mostri!


Per la flop 11 undici basta schierarsi col 3-4-3: tra i pali il soliti Nicolas del Verona che ha l’unica colpa, stavolta, di giocare appunto nel Verona. Poi Zapata che omaggia il cugino Duvan con un cadeaux tutto da scartare, e Souprayen che non ne azzecca una nemmeno per sbaglio, Pisacane delude come poche altre volte con una doppia ammonizione in una giornata grigia per il suo Cagliari.
 

In mediana dominano Toro e Milan, con Baselli reo confesso del colpo di karate su Pjanic che fa restare in 10 i suoi nel naufragio del derby, Acquah affoda subito o quasi da subentrato mentre Kessie sbaglia appoggi elementari e non incide mai, fa peggio Magnanelli che si innervosisce e si fa cacciare contro il Bologna.

In attacco Babacar spreca in malomodo un contropiede che avrebbe chiuso il match, poi pareggiato al 94’, Gasp e la Dea ringraziano, poco altro da aggiungere su Maxi Lopez che fa le veci del consueto soprammobile all’Olimpico e Suso che annaspa in un ruolo che sente poco nelle corde.

PUNTEGGIO MINIMO: 42,5

26/09/2017

TOP FLOP TERZA GIORNATA UTILITY

Migliori e peggiori di giornata, per capire cosa non è andato nella tua fantarosa..

Scritto da   14:46

Top&Flop 3.a giornata: Lazio e Milan agli antipodi fantacalcistici!

Analizziamo top e flop 11 della terza giornata sfruttando l’utility presente sul sito, ricordandovi che è possibile scegliere modulo e redazione di riferimento oltre a poter variare la ricerca tra bonus standard e differenziati per ruolo, la vera novità della stagione fantacalcistica 2017/18!

TOP 11

In porta abbiamo Sirigu, la sicurezza ritrovata tra i pali granata dopo la stagione incerta di Hart: tante parate belle e decisive per stoppare un Benevento coraggioso e sfortunato;  due viola nella riscossa di Verona si inseriscono tra i difensori migliori di giornata, Astori trova una zampata in assenza di marcature da corner e si conferma uomo-gol in queste situazioni, Gaspar è il dopo-Tomovic e mette subito gamba e corsa al servizio delle punte, ottimo infine Lirola che quest’anno è il titolare a destra e se non pecca di ingenuità come in passato, può crescere molto in quanti gli spunti in velocità garantiscono bonus e voti discreti.

A centrocampo due sorprese assolute: Veretout, di cui abbiamo parlato in ottica fantacalcio qui, e Luis Alberto: per il viola una soluzione balistica eccezionale e una gara di grande sostanza in mezzo al campo, il laziale ha festeggiato grazie all’assist di Ciro Immobile e adesso per Inzaghi sarà complicato toglierlo dal campo, al rientro di Nani e Felipe Anderson.

Non sorprende più Iago Falque che sulla sirena si inserisce da vero centravanti e butta giù il muro degli Stregoni di Baroni. E Zielinski? E’ quello che non metti mai perché il ballottaggio con Allan ti preoccupa ma poi lo ritrovi sempre sul tabellino.

In attacco ovviamente medaglia d’oro a Ciro il Grande che ha asfaltato Bonucci e compagni in meno di un’ora con un rigore perfetto, una girata precisa  e un gol da rapace, Chapeau, e c’è chi dice che non merita la Nazionale…

Poi Callejon, l’uomo imprescindibile nel meccanismo perfetto di Sarri, te lo ritrovi sbucare come un fantasma e anche di testa (non si direbbe) riesce a sboccare un match chiuso contro un Bologna assai battagliero, non può mancare la Joya Dybala che entra e vivacizza la gara col Chievo con numeri e duetti di alta scuola, manda al bar mezza difesa clivense e si prende la vetta capocannonieri insieme a Icardi.

PUNTEGGIO TOTALIZZABILE: 115 PT/120,5

Per chi gioca con i bonus differenziati per ruolo, troviamo due moduli similari (3-4-3 e 3-5-2) con punteggio massimo. Nel primo caso, la difesa  e l’attacco non cambiano  interpreti, in mediana troviamo Jankto che risolve una gara non facile per l’Udinese con una ribattuta ravvicinata provvidenziale sfiorando anche la doppietta, inutile ai fini del risultato del Sassuolo la rete di Sensi che chiude un contropiede perfetto, lui che è un uomo d’ordine in mezzo al campo. Nel 3-5-2 va fuori Dybala potendo sceglieri uno tra Zielinski, Sensi o Jankto.

FLOP 11
 

La formazione da incubo della settimana prevede un modulo molto usato, il 4-4-2 con i disastrosi Bonucci e Calabria che si fanno infilzare da ogni dove all’Olimpico, poi Pezzella che entra in maniera irruenta sull’infido campo di Udine e si becca un rosso diretto e Ferrari che vede viola dappertutto dal primo al 90’.

A centrocampo scegliamo Hetemaj che sbaglia porta e infila Sorrentino mettendo in discesa la gara per la Vecchia Signora, non puà mancare Bertolacci che falcia Lasagna  lasciando in 10 per oltre un’ora il Grifone e Zuculini che, lanciato da titolare, soccombe ad ogni contropiede di Thereau e soci.

Ancora tanto Milan per chiudere il team: Biglia, tornato nel suo stadio, non trova spunti e palese una condizione approssimativa e il duo Suso-Borini che lascia spazio a Kalinic e Bonaventura nella ripresa dopo una prestazione a dir poco apatica. Passando al 4-3-3 troviamo un nostro habituè, Mattia Destro che non vede ormai la porta da tempo e contro il Napoli sfigura perfino al cospetto del ‘ vecchietto’ Rodrigo Palacio.

E tra i pali? Impossibile non mettere il veronese Nicolas, tra prese imperfette e uscite fantozziane, anche lui ci mette del suo nella giornata burrascosa del Bentegodi.

PUNTEGGIO MINIMO: 36 PT

13/09/2017

pianeta news
18/11/17 ore: 18.00 ROMA LAZIO 2 - 1
18/11/17 ore: 20.45 NAPOLI MILAN 2 - 1
19/11/17 ore: 12.30 CROTONE GENOA 0 - 1
19/11/17 ore: 15.00 BENEVENTO SASSUOLO 1 - 2
19/11/17 ore: 15.00 SAMPDORIA JUVENTUS 3 - 2
19/11/17 ore: 15.00 SPAL FIORENTINA 1 - 1
19/11/17 ore: 15.00 TORINO CHIEVO 1 - 1
19/11/17 ore: 15.00 UDINESE CAGLIARI 0 - 1
19/11/17 ore: 20.45 INTER ATALANTA 2 - 0
20/11/17 ore: 20.45 VERONA BOLOGNA -
25/11/17 ore: 15.00 BOLOGNA SAMPDORIA -
25/11/17 ore: 18.00 CHIEVO SPAL -
25/11/17 ore: 18.00 SASSUOLO VERONA -
25/11/17 ore: 20.45 CAGLIARI INTER -
26/11/17 ore: 15.00 GENOA ROMA -
26/11/17 ore: 15.00 MILAN TORINO -
26/11/17 ore: 15.00 UDINESE NAPOLI -
26/11/17 ore: 18.00 LAZIO FIORENTINA -
26/11/17 ore: 20.45 JUVENTUS CROTONE -
27/11/17 ore: 20.45 ATALANTA BENEVENTO -

© 2003 - 2017 PianetaFantacalcio.it - Tutti i diritti riservati
Cookies -       Privacy